Quando non troviamo le risposte, non stiamo ponendo le domande giuste

Domande e risposte per vivere meglio

Imparare ad andare avanti guardando oltre

Questo 2020 sta giungendo al termine. Tante le esperienze e gli accadimenti che abbiamo vissuto come “nuovi” e talvolta spaventosi. Tante le emozioni che sono entrate in contatto con la nostra vita e ci hanno profondamente toccato.
Spesso portando a un cambiamento, una crescita interiore, ma talvolta anche a blocchi emotivi, se non rotture o rallentamenti all’interno di noi stessi che non abbiamo ancora avuto modo di elaborare a pieno.
Con questo articolo vorrei semplicemente aiutarvi a fare ordine nei vostri pensieri, contenuti e vissuti che appartengono solamente a voi, partendo dalle vostre domande.

Vedi anche :https://www.fradinoi.com/2020/12/20/perseguire-i-propri-obiettivi-tra-il-dire-e-il-fare/

Le Domande che ci poniamo

In genere ci poniamo delle domande per due semplici motivi; per via di una problematica che deve essere risolta, o per semplice curiosità. Che si tratti di una o dell’altra non importa se ci conduce ad una risposta in grado di appagare la nostra fame di conoscenza.

Sapere qualcosa ci aiuta ad andare avanti, mentre il “non sapere” incute un certo timore è può portare a veri e propri circoli viziosi che si oppongono a noi nel nostro percorso personale di vita.

Ecco perché sono importanti le domande che ci poniamo, perché delineano ciò che ci interessa sapere per procedere “oltre”.

Ma come possiamo andare avanti se focalizziamo queste domande su qualcosa che non ha una risposta o non ci è dato sapere?
Come possiamo evitare di perderci in circoli viziosi di passività e paura che non fanno altro che stagnare le nostre vite?

La risposta è con la consapevolezza.

Quei momenti di stop ci inducono infatti ad avere più tempo per riflettere. Ci indicano che c’è qualcosa che dobbiamo risolvere, prima dentro e poi fuori di noi.
Se in questo tempo si giunge a una nuova consapevolezza si è liberi di andare avanti.
Se invece la paura diventa più forte della voglia di continuare il nostro percorso dobbiamo risolverla per prima.

Come?
Provate a domandarvi semplicemente: ”Perché mi sto perdendo proprio su questo argomento? Proprio su questa cosa?
Immaginate per un attimo di essere spettatori di voi stessi e piuttosto che sulla forma del vostro timore riportate l’attenzione al contenuto di queste paure.
Questo vi indicherà la direzione giusta, la via della vostra consapevolezza.

Vedi anche: https://www.fradinoi.com/2020/11/09/crescita-personale-istruzioni-per-luso/

Le risposte che ci aspettiamo

Dunque, provate a cambiare la vostra domanda. Solo così troverete percorsi alternativi che non vi conducono a circoli senza fine ma a strade che vi porteranno lontano.

Mettete una virgola lì dove avevate messo un punto.

Cambiate il vostro punto di vista. Avete infatti la prova che non vi ha portato da nessuna parte, siete già stati fermi per un po’ , non avete bisogno di ulteriori prove per capire che non potete continuare in quel modo.
La cosa meravigliosa è che spesso non serve sapere il perché, ma il come.

Non occorre capire perché la domanda che vi siete posti è sbagliata, ma se siete fermi in un punto e non trovate soluzioni sapete cosa fare, cambiate domanda!

Non dovete per forza approdare alla risposta che vi aspettavate, ma se state compiendo un percorso di vita è proprio perché non sapete cosa aspettarvi.

Se state male, se pensate di avere tutte le risposte, se credete non ci sia speranza, allora è vero. Perché così facendo vi state sforzando di far avverare quello che già avete in mente.

Se invece vi mettete in discussione, se pensate per un attimo di “non sapere tutto” ecco che immediatamente si apriranno spiragli di luce.
C’è chi la chiama speranza, io preferisco chiamarla verità.

La verità, dal greco:

alítheia = ciò che prima era nascosto.

In questo caso “ciò che prima era nascosto dentro voi” o ancora “qualcosa che c’era già ma che non riuscivate a vedere”.

Conclusioni

Rallegratevi se siete vivi e non avete tutte le risposte, perché significa che c’è ancora tanta luce dentro di voi che piano piano troverà uno spazio e un tempo per venire fuori.

Rallegratevi se avete delle paure e dei momenti di stasi, perché avete davanti proprio la soluzione. Basterà fare un passo indietro e riflettere sul “cosa” mi spaventa e non sul “perché “. Avete davanti a voi la chiave delle vostra rinascita.

Rallegratevi se siete in cammino e avete superato degli ostacoli di recente, perché significa che siete capaci di andare “oltre” ciò che vi spaventa e potete fare tutto ciò che volete.

Il volere è potere, il potere è libertà, la libertà è andare avanti, il dove non ci interessa.

Non avere paura di dire la tua, resta tutto fra di noi.

Vedi anche: https://www.fradinoi.com/2020/10/26/giudizi-pregiudizio-e-paura/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *