ME:

Mi chiamo Francesca Russo, per voi amici Fra. Ho 23 anni e vivo a Meta, splendido comune della Penisola Sorrentina in provincia di Napoli.

La mia carriera nel mondo ha inizio con la Ginnastica Ritmica. Dall’età di 8 anni ho partecipato e spesso anche vinto molteplici competizioni agonistiche, ma nonostante tutto avvertivo ad ogni gara un senso di vuoto e malessere, non mi sentivo felice. La più bella ed entusiasmante competizione l’ho avuta quando ho deciso di sfidare la mia più grande rivale, me stessa.

Ho infatti iniziato prestissimo a lottare contro i miei limiti, a riconoscere le lacune della mia educazione e cultura, a elaborare quegli “errori di sistema” di una mentalità retrograda e sessista a cui non sentivo di appartenere.

Ho dunque studiato Psicologia laureandomi in Scienze e Tecniche Psicologiche. Ho poi scoperto che le mie passioni riguardanti il corpo e la mente trovavano luogo comune nella Psicomotricità Educativa, disciplina cui mi sono dedicata attraverso un Master Universitario. Ho poi notato che il Sistema Educativo Universitario e la sua organizzazione mi limitava, lo percepivo come un abito che mi stava sempre più stretto e perciò ho deciso di frequentare corsi privati che riuscissero a realizzarmi seguendo le mie peculiari passioni e inclinazioni. Ciò mi ha portata a svolgere un corso in Acquamotricità Neonatale in cui ho appreso i benefici e l’importanza dell’acqua e della sua simbologia per noi esseri umani. Infine, ho conosciuto un mondo di cui oggi sono follemente innamorata, quello delle Arti terapie, che attualmente frequento e frequenterò per i prossimi tre anni.

TE:

Se sei una persona curiosa, sempre pronta a metterti in gioco; se senti di aver dentro di te qualcosa di inespresso e vorresti imparare a “dar alla luce te stesso”, questo blog fa davvero al caso tuo.

Qui potrai leggere, informarti, farti tante domande e spesso darti altrettante risposte.

Qui troverai ispirazione per crescere, per trasformarti nella miglior versione di te stesso.

Scoprirai un mondo dentro di te, quello più nascosto, emotivo e creativo, e avrai modo di confrontarti coi tuoi limiti e crescere nella relazione con te stesso e gli altri.

Non spegnere la luce che senti di aver dentro; cercala, comprendila, condividila!